• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • In sede: Lunedì e Mercoledì 09.30-13.30 - Cellulare: 09.30-13.30 gli altri giorni (sabato escluso) n° 339.8651877
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

Turni farmacie

farmacie di turno

Editoriale

Circolari

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

farmacista giovanefarmacista33.it-La forbice tra numero di laureati che escono dalla facoltà di Farmacia e Cts e fabbisogno di nuovi professionisti tende, di anno in anno, ad ampliarsi, a fronte di un mercato del lavoro che è sempre meno dinamico, e questo trend rischia di aumentare il numero di disoccupati, con previsioni, nell'arco di un ventennio, di oltre 60mila farmacisti senza lavoro. Alla luce di questo, la settimana scorsa, nel corso di una audizione alla commissione Cultura della Camera, dove si è discusso di ingressi all'Università, dalla Fofi è stata lanciata la proposta di programmare gli accessi, con una selezione - basata sul fabbisogno effettivo di farmacisti - che sia meritocratica ed effettuata dopo il primo anno di corso. Prevedere un numero chiuso nazionale potrebbe rappresentare una risposta al problema occupazionale? Si può immaginare, in futuro, una situazione di maggior bisogno di farmacisti? E, dato il contesto di partenza di oggi, quali sbocchi occupazionali è immaginabile che si possano aprire per il farmacista?

 

Ne abbiamo parlato con Davide Petrosillo, presidente Fenagifar: «La situazione occupazionale è molto delicata e necessita di un approfondimento all'interno della categoria. Per quanto ci riguarda, attraverso le Agifar locali, riceviamo dai colleghi non poche segnalazioni di difficoltà occupazionali ed è anche per questo che mettiamo a disposizione, attraverso Farma Academy, un'ampia offerta formativa. È nostra convinzione, infatti, che la specializzazione, la preparazione possa rappresentare una importante leva e facilitare la ricerca di lavoro. Dai sondaggi che abbiamo condotto, oltre un anno fa, all'interno del progetto Agifar Lab, tra i giovani farmacisti c'è effettivamente la speranza che dallo sviluppo in farmacia della presa in carico della cronicità, della pharmaceutical care, dell'aderenza alla terapia, della telemedicina possano emergere nuovi profili di professionalità e nuove possibilità occupazionali. Si tratta di tematiche che sono al centro della discussione della categoria, delle istituzioni e della politica, ma che, allo stato attuale, sono ancora da costruire. Certamente, se questi modelli di risposta assistenziale prendessero realmente piede e ricevessero un'adeguata remunerazione, è pensabile che dalle farmacie possa arrivare una maggiore richiesta di farmacisti, con una boccata d'ossigeno».

Detto questo, continua, «a fronte di un esubero di laureati che ogni anno si aggira intorno alle 3.500 unità, se non di più, e che va a sommarsi al numero di disoccupati già presenti - le stime ufficiali lasciano intravedere una situazione, tra una ventina d'anni, di oltre 60mila unità - ci troviamo d'accordo con chi, come la Fofi, è a favore di una programmazione nazionale degli accessi all'Università sulla base del reale fabbisogno di professionisti che arriva dal sistema nel suo complesso». In questa direzione, «i test d'ingresso che oggi rappresentano la modalità privilegiata di selezione non sono, a nostro avviso, adeguati a valutare la preparazione e le capacità di un futuro farmacista. Al contrario, un sistema, come quello proposto dalla Fofi, che preveda un accesso libero al primo anno di corso e, al termine, una selezione meritocratica per proseguire negli studi, sulla base di un numero minimo di crediti raggiunti, potrebbe essere più adatta».
Francesca Giani

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma