• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • In sede: Lunedì e Mercoledì 09.30-13.30 - Cellulare: 09.30-13.30 gli altri giorni (sabato escluso) n° 339.8651877
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

Turni farmacie

farmacie di turno

Editoriale

Circolari

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

laurea generalista1farmacista33.it-Il fenomeno viene denunciato ormai da diverso tempo e proprio di recente è stato riproposto all'attenzione della politica: se, da un lato, il numero di laureati in Farmacia e Ctf tende, di anno in anno, ad aumentare, la capacità del mercato del lavoro di assorbire i nuovi professionisti non va di pari passo, tanto che il fabbisogno stimato di farmacisti per il sistema sanitario nel suo complesso per il 2019-2020 viene indicato pari a zero. Una situazione, questa, che mette a rischio le prospettive occupazionali: nell'arco di un ventennio il numero di disoccupati potrebbe raggiungere «circa 50.000 unità, a cui andranno a sommarsi i 13.000 farmacisti già disoccupati oggi, sui 100.000 iscritti agli ordini professionali». A fare il quadro, in un'audizione presso la VII Commissione della Camera (cultura, scienza ed istruzione), è Luigi D'Ambrosio Lettieri, vicepresidente Fofi, che ha anche rilanciato la proposta del numero chiuso nazionale, programmato sulla base del fabbisogno effettivo, nella modalità dello sbarramento su base meritocratica dopo il primo anno di corso. L'intervento è avvenuto nel corso dell'esame abbinato, in sede referente, degli 8 progetti di legge relativi all'accesso ai corsi universitari, durante il quale sono stati auditi anche la federazione degli Ordini dei medici, dei veterinari e degli infermieri.

farmacista consegna pillole bianchefarmacista33.it-La liberalizzazione dei farmaci di fascia C non è nel contratto di Governo ma c'è un dialogo con la Lega per trovare un punto di incontro. Le parole sono del ministro Giulia Grillo che sui social risponde a una domanda ben precisa di alcuni utenti: "Dopo tante parole e tante promesse, la liberalizzazione farmaci di fascia C dov'è andata a finire? Stracciata, bocciata...".

I commenti incalzanti degli utenti fanno seguito alla campagna sociale del Movimento 5 Stelle "Se lo diciamo, lo facciamo" con il riferimento odierno all'approvazione con il voto di fiducia del Dl Semplificazioni. E all'accusa di "sbandierare ai 4 venti parole e tante promesse", il ministro Grillo risponde: "Liberalizzazione dei farmaci di fascia C, misura che io ho sempre sostenuto con convinzione ed in cui continuo a credere non è nel contratto di governo. Nonostante ciò stiamo interloquendo con la lega per trovare un punto di incontro".

montecitorio aula camerafarmacista33.it-Accesso alle zone carenti per i corsisti di medicina generale all'ultimo anno, via libera al contratto, no fattura elettronica per le professioni sanitarie, recepito l'accordo regioni-Farmindustria sul pay-back: sono le principali novità del decreto semplificazioni che è stato approvato definitivamente alla camera con 275 voti favorevoli e 206 contrari, con 27 astenuti; alla vigilia, alla "blindatura" del testo avevano detto sì 310 e no 245. Non sono passati alla fine gli emendamenti sull'accesso dei medici dell'emergenza ai Pronti soccorso, sulle cure palliative, sul tetto di spesa di cui rimuovere i vincoli. Bocciati anche gli ordini del giorno sulle farmacie presentati da Trizzino (M5S)e Rostan (Leu)che proponevano, rispettivamente, che nelle società di capitali i soci rappresentanti almeno il 51% del capitale sociale e dei diritti di voto dovessero essere farmacisti iscritti all'albo, e la liberalizzazione dei farmaci di fascia C. «Recano un contenuto - queste le motivazioni della bocciatura, spiegate dal presidente di turno Mara Carfagna -del tutto estraneo rispetto alle materie trattate dal provvedimento o che riproducono il contenuto di emendamenti già dichiarati inammissibili in sede referente».

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma