• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • In sede: Lunedì e Mercoledì 09.30-13.30 - Cellulare: 09.30-13.30 gli altri giorni (sabato escluso) n° 339.8651877
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

Turni farmacie

farmacie di turno

Editoriale

Circolari

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

scaffale farmacista elenco fasciafarmacista33.it-Mentre il dl Semplificazioni sbarca alla Camera, privo di modifiche con ricadute sul settore per scelte operate in sede al Senato e si prepara a una settimana di discussioni con votazioni, si annuncia una nuova presentazione di due emendamenti di interesse del settore, a firma Michela Rostan (Leu). Le proposte mirano a modificare l'articolo 9 del ddl, introducendo il paletto del 51% delle quote in capo a farmacisti nella compagine delle società di capitale proprietarie di farmacie, liberalizzando la vendita dei farmaci di Fascia C e prevedendo la presenza del farmacista in strutture sanitarie in cui si usano farmaci, come figura di responsabilità per l'approvvigionamento, la conservazione, l'allestimento e la distribuzione degli stessi.

A segnalare l'iniziativa è un comunicato delle parafarmacie rappresentate dalla sigla Lpi in cui si sottolinea la visione di un ruolo "universalistico" del farmacista: "Questi emendamenti sono l'espressione di una lotta meritocratica-sociale - scrive Ivan Ruggiero presidente Lpi - si riscopre il farmacista come fulcro della professione, riportando in origine quella che è la nostra valenza socio-sanitaria sul territorio, a tutela della salute pubblica del cittadino. Non sono le mura a garantire la salute pubblica dei cittadini, ma i farmacisti".

farmacianews.it - Essere comprimari della giornata di raccolta del farmaco (GRF) e primo punto di forza su cui far leva per consolidare o espandere i risultati raggiunti negli anni passati: questo il ruolo dei farmacisti nell’iniziativa in calendario il 9 febbraioshutterstock 336303788 696x445

Come ogni anno, a febbraio, sta per arrivare la giornata organizzata dal Banco Farmaceutico e dedicata alla raccolta del farmaco. Banco Farmaceutico, ogni giorno, raccoglie e recupera – da donatori e aziende – farmaci per distribuirli a migliaia di strutture caritative che assistono chi non può permettersi l’acquisto di medicinali. Con la giornata del 9 febbraio le oltre 4000 farmacie che hanno aderito al progetto apriranno le porte ai cittadini che vorranno donare un farmaco a chi ne ha bisogno. Le farmacie interessate che non hanno ancora aderito possono trovare qui tutte le informazioni. Per conoscere invece quelle a cui potersi riferire che hanno preso parte al progetto si può controllare qui.

I numeri
In 18 anni la Giornata di Raccolta del Farmaco ha raccolto oltre 4.800.000 farmaci, per un controvalore commerciale di circa 29 milioni di euro. L’ultima edizione, che ha avuto luogo il 10 febbraio 2018, ha visto il coinvolgimento di 4.175 farmacie e oltre 18.000 volontari; dei farmaci raccolti hanno beneficiato oltre 535.000 persone assistite dai 1.768 Enti convenzionati con Banco Farmaceutico.
Caterina Lucchini1 febbraio 2019

laureata31farmacista33.it - Tra gli incentivi all'occupazione giovanile c'è anche il Bonus Eccellenza, destinato a chi è in possesso di un dottorato o una laurea, ottenuta in corso, con il massimo dei voti e una media degli esami di 108/110. Il provvedimento, che ha fatto discutere sulle reali possibilità di incidenza, è ancora in attesa del passaggio che ne sancisca la operatività. Ma, intanto, è interessante andare a capire, per i laureati in farmacia e chimica farmaceutica, come è la situazione dell'"eccellenza" sul territorio. Come abbiamo visto, la misura, infatti, è destinata a neolaureati «entro la durata legale del corso di studi e prima del compimento del trentesimo anno di età» con «votazione di 110 e lode e una media ponderata di almeno 108/110» o a chi è in «possesso di un dottorato di ricerca conseguito prima del compimento del trentaquattresimo anno di età». In entrambi i casi, il conseguimento del titolo deve essere avvenuto nel «periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 30 giugno 2019».

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma