• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • In sede: Lunedì 15,30-19,30 dal Martedì al Giovedì 09.15-13.15 - Venerdì per urgenze cell. 3398651877
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

Turni farmacie

farmacie di turno

Editoriale

Circolari

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

faramcistalpc5farmacista33.it-Fattura elettronica, a sei mesi dalla partenza dell'obbligo l'Agenzia delle entrate fa chiarezza sulle diverse interpretazioni e modifiche. Ma permangono alcuni dubbi. Sono ormai passati più di sei mesi da quando è partito l'obbligo generalizzato della fattura elettronica e, di recente, l'Agenzia delle entrate ha cercato di sintetizzare in un unico documento tutte le interpretazioni e le modifiche legislative che si sono susseguite da quando la previsione normativa è stato formulata, cercando di dare sistematicità alla materia. Ma, secondo Stefano De Carli, commercialista dello studio Luce di Modena, su alcuni punti permangono delle incertezze.
La circolare dell'Agenzia (n. 14/E) del 17 giugno, ha l'obiettivo di chiarire la materia «alla luce dei recenti interventi normativi in tema di fatturazione elettronica». Tanti sono i punti toccati ma, in particolare, a essere ripercorse sono tutte le norme che riguardano chi, come le farmacie, è «tenuto all'invio dei dati al Sistema tessera sanitaria».

scaffale farmacista elenco fasciafarmacista33.it-Pensioni, secondo i dati presentati alla Camera Quota 100 non convince: numeri al di sotto delle aspettative nel primo semestre. Sembra non avere convinto del tutto Pensione Quota 100. Almeno, stando alla lettura dei dati, presentati ieri alla Camera, della Relazione annuale dell'Inps, che contiene un focus sul totale delle domande avanzate nel primo semestre dell'anno e le previsioni fino alla fine del 2019. Numeri che, secondo quanto riferisce lo stesso presidente dell'Istituto, Pasquale Tridico, sono al di sotto delle aspettative, con un 29% in meno di potenziali beneficiari.
Come si ricorderà Pensione Quota 100 è la misura, introdotta in via sperimentale per il triennio 2019-2021, che consente, come ricapitola la Relazione, «a tutti gli assicurati Inps, l'anticipo rispetto al pensionamento ordinario, se si hanno almeno 62 anni di età e almeno 38 anni di contributi. Limiti che possono essere maturati nel corso di carriere frammentate anche cumulando i contributi versati in diverse gestioni previdenziali Inps». Il metodo per l'uscita effettiva è quello a «finestre: dal 1° aprile di quest'anno per i lavoratori del settore privato che hanno raggiunto i requisiti entro il 31 dicembre 2018, e dal primo luglio 2019 se pubblici. Per chi li matura dopo queste date, la decorrenza eÌ posticipata di tre mesi (sei, se dipendenti pubblici) rispetto al raggiungimento dell'età anagrafica e dell'anzianità contributiva».

farmacista braccia incrociate sciopero scaffalefarmacista33.it - Direttore di farmacia, alcune indicazioni chiarificatrici contenute nella nota interpretativa del Ministero. La figura del direttore - tra Legge Concorrenza, Legge Lorenzin e Codice deontologico - è andata progressivamente ridefinendosi, con l'attribuzione di maggiori doveri e responsabilità, anche in campo penale, e, di recente, dal ministero della Salute sono arrivate alcune indicazioni, in una nota interpretativa datata 13 giugno, che è stata formulata per rispondere a uno specifico quesito sollevato da Fofi. Al di là dei nodi che ancora restano aperti e che non sono stati toccati dalla Nota, «su ruolo, competenze, responsabilità del direttore di farmacia occorrerebbe avviare una riflessione approfondita, che chiarisca doveri e modalità realizzative e fissi, al contempo, i limiti di un operato e di una presenza che, fisiologicamente, non può essere così piena come auspicato». A lanciare la preoccupazione Francesco Imperadrice, presidente del Sindacato nazionale dei farmacisti non titolari, Sinasfa, che sottolinea come a livello contrattuale e normativo la situazione necessiti di un aggiornamento e una rivisitazione, soprattutto sul fronte delle tutele e delle responsabilità.

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma