• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • In sede: Lunedì e Mercoledì 09.30-13.30 - Cellulare: 09.30-13.30 gli altri giorni (sabato escluso) n° 339.8651877
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

Turni farmacie

farmacie di turno

Editoriale

Circolari

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

farmacista con tessera sanitaria e pazientefarmacista33.it-Servizi in farmacia, Farmacia certificata e procedure standard saranno alcuni dei requisiti per la remunerazione
Se tra i requisiti per remunerare i servizi sta emergendo la necessità di appoggiarsi a protocolli, procedure e processi standardizzati e qualificati, che diano risultati confrontabili e ripetibili, un passaggio ulteriore che si rende indispensabile è quello di «prevedere un sistema di certificazione di qualità della farmacia. Questa è una condizione necessaria per offrire ai cittadini un servizio omogeneo in tutto il Paese e per conseguire una reale collaborazione interprofessionale tra gli attori del processo di cura sul territorio». Sono questi alcuni passaggi che emergono dagli incontri del Tavolo sulla farmacia dei servizi - il quarto si è tenuto giovedì - che ha l'obiettivo di definire servizi, criteri, metodologie e operatività della farmacia anche ai fini della sperimentazione dei progetti per i quali c'è stato lo stanziamento di 36 milioni di euro dalla Legge di bilancio 2018 - inizialmente per 9 Regioni, poi ampliato a tutte con un accordo Stato Regioni. Il Tavolo, che vede la partecipazione delle rappresentanze di medici (Fimmg e Simg), infermieri (Fnopi), le società scientifiche, tra le quali Utifar, Sifo, dell'ISS e di Agenas, ma anche di Cittadinanzattiva, Fofi, Federfarma, Assofarm, oltre che il coinvolgimento di Altems (università Cattolica di Roma), per la valutazione dell'impatto, a tutto tondo, delle iniziative, prevede quattro mesi di lavoro e dovrebbe vedere la definizione, entro luglio, di un documento condiviso.

scontrinifarmacista33.it-Scontrino elettronico, codice etico e statuto: il presidente di Federfarma Marco Cossolo sintetizza i contenuti dell'ultimo consiglio di presidenza
Una seduta fiume di dieci ore quella, tenutasi ieri, del Consiglio di presidenza di Federfarma, che Marco Cossolo sintetizza in una intervista a Federfarma Channel. Tre gli argomenti al centro della discussione: un regolamento interno sulle incompatibilità; il progetto di Promofarma sulla trasmissione telematica degli scontrini fiscali; la bozza di nuovo statuto dell'associazione.
«Su mia proposta», dichiara Cossolo, «il Consiglio ha approvato un codice di autoregolamentazione che, andando oltre gli obblighi statutari, impegna i suoi componenti a non avere alcun rapporto di tipo economico con società che lavorino per le farmacie o per Federfarma, anche nelle sue articolazioni provinciali. Precedentemente l'obbligo era a non fare parte dei consigli di amministrazione di suddette società, ora si fa un passo ulteriore». Toccherà poi alla coordinatrice del Consiglio delle Regioni Franca Conchiglia sottoporre all'assemblea questa opzione per verificare se anche i suoi componenti saranno disposti a sottoscriverla.

croce farmaciafarmacista33.it-Farmacie, il voto in Piemonte e le incognite su sanità e farmacisti. Un'intervista a Marco Bacchini membro del Consiglio di presidenza nazionale per fare il punto, in vista dei possibili cambi nelle composizioni degli organismi interlocutori
«In questi giorni sono possibili cambi negli equilibri e nelle composizioni degli organismi nostri interlocutori, ma proprio per questo motivo è prematuro evocare scenari». Le parole di Marco Bacchini, presidente Federfarma Verona e membro del Consiglio di presidenza nazionale, sintetizzano il complesso momento che fa seguito agli esiti delle elezioni europee e all'imporsi della Lega. A influire sul futuro della trattativa per la convenzione delle farmacie sembrano però soprattutto gli esiti dell'unica elezione regionale di domenica scorsa: in Piemonte, il candidato di centrodestra Alberto Cirio ha superato il governatore uscente Sergio Chiamparino (Pd) nella cui squadra c'è Antonio Saitta. L'attuale assessore alla Salute coordina la commissione Salute della Conferenza delle Regioni e là non è impossibile una sua sostituzione, magari con un assessore di compagine governativa o di centrodestra. Ma Saitta è anche tra gli artefici della stagione di uscita del Piemonte dal deficit e della scommessa sugli acquisti centralizzati di farmaci, abbracciata pure da altre regioni.

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma