• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • In sede: Lunedì 15,30-19,30 dal Martedì al Giovedì 09.15-13.15 - Venerdì per urgenze cell. 3398651877
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

Turni farmacie

farmacie di turno

Editoriale

Circolari

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

accordo firma trattativafarmacista33.it - Iniziano ad arrivare all'Enpaf le prime domande per l'erogazione del contributo a sostegno dell'occupazione. Enpaf ricorda i requisiti per accedere. Iniziano ad arrivare all'Enpaf le prime domande per l'erogazione del contributo a sostegno dell'occupazione, e l'ente coglie l'occasione per ricordare i requisiti per accedere. Il contributo, ricorda Enpaf, è operativo in seguito alla delibera di attuazione del Consiglio di amministrazione n. 70 del 19 dicembre 2018 che ha stanziato 400.000,00 euro ed è previsto a favore dei titolari di farmacia o parafarmacia, gestita sia nella forma dell'impresa individuale che in quella societaria, in questo secondo caso è necessario che la maggioranza delle quote di partecipazione appartengano a farmacisti iscritti a Enpaf. Il contributo riguarda tutti i contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato - sia nuove assunzioni sia trasformazioni di precedenti rapporti a termine - stipulati successivamente 1° gennaio 2019.
Le assunzioni a tempo indeterminato devono riguardare due categorie di lavoratori: il farmacista di età non superiore a trent'anni e il farmacista di età pari o superiore a cinquant'anni, se disoccupato da almeno sei mesi. Il contributo è riconosciuto ai rapporti di lavoro con anzianità minima di 8 mesi e per una durata massima di trentasei, purché continuativi.

concorso testfarmacista33.it . È in discussione una norma che vincola la copertura assicurativa all'adempimento degli obblighi formativi. Le ricadute sugli operatori sanitari. Sullo stato di avanzamento dello schema di decreto attuativo della cosiddetta Legge Gelli (24/2017) relativo alla sicurezza delle cure, che dovrebbe regolamentare la disciplina delle coperture assicurative, è aperta la discussione e tra i temi al centro del dibattito c'è anche la correlazione tra il diritto di rivalsa dell'assicuratore e l'adempimento da parte del professionista degli obblighi formativi Ecm. Al di là della formulazione del testo, che vede il mondo dei medici chiamato in causa in modo particolare, il tema è di quelli che fanno riflettere. Ne abbiamo parlato con Maurizio Cini, presidente Asfi e docente all'Università di Bologna.

farmacista bionda con paziente fogliettofarmacista33.it - Dispensare farmaci da prescrizione senza ricetta è un enorme rischio per la salute e la vita del cittadino, e produce un danno al farmacista e alla professione. Mettere nelle mani del paziente un qualsiasi farmaco soggetto a prescrizione senza la ricetta significa esporre a un enorme rischio in primo luogo la salute e la vita del cittadino, oltre che produrre un danno a sé stessi e alla professione. Significa, di fatto, consegnare una terapia, senza che ci sia stata una presa in carico da parte del medico, una diagnosi e un controllo anche su eventuali interazioni. È questa la riflessione di Francesco Imperadrice, presidente del Sindacato nazionale farmacisti non titolari, Sinasfa, all'indomani della notizia, uscita sui quotidiani di ieri, dei due fratelli belgi trovati morti in una stanza di un hotel a Firenze. Secondo la ricostruzione delle agenzie (nel momento in cui questa testata chiude), nell'inchiesta risulterebbe indagato per omicidio colposo un farmacista che, sabato, avrebbe venduto, senza prescrizione medica, a uno dei due fratelli, due confezioni di un analgesico oppioide a base di ossicodone. L'ipotesi è che tra sabato e domenica i due giovani abbiano consumato 42 dosi del farmaco insieme ad alcol. Una vicenda comunque su cui sono in corso indagini ed esami tossicologici.

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma