• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • In sede: Lunedì e Mercoledì 09.30-13.30 - Cellulare: 09.30-13.30 gli altri giorni (sabato escluso) n° 339.8651877
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

Turni farmacie

farmacie di turno

Editoriale

Circolari

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

carabinieri nasfarmacista33.it-Associazione per delinquere finalizzata al furto di farmaci, alla truffa ai danni di privati e Enti pubblici, ricettazione, falsificazione, riciclaggio di specialità medicinali e autoriciclaggio. Sono questi i reati al centro di una indagine, denominata Partenope, condotta dai Nas di Milano, che ha portato alla emissione di misure cautelari nei confronti di 11 soggetti (5 in carcere e 6 agli arresti domiciliari), oltre al sequestro preventivo di una società gerente una Farmacia, un deposito per il commercio all'ingrosso di medicinali e a 30 perquisizioni. Secondo quanto riferito dai Nas, le indagini, avviate nell'autunno 2017, «hanno consentito di effettuare 10 sequestri di farmaci e dispositivi medici presso depositi all'ingrosso e Farmacie nelle province di Milano, Genova, Padova, Matera, Napoli, ma soprattutto di individuare e neutralizzare due distinte organizzazioni criminali».

Un primo gruppo, che operava a Milano e hinterland, oltre che in Emilia Romagna, rubava farmaci e li riciclava nel circuito commerciale lecito utilizzando società di comodo. I medicinali, da quanto si apprende, venivano sottratti grazie alla complicità di una dirigente della società e di un magazziniere, che simulavano furti di merce. E, con la «collusione di altro distributore» i farmaci venivano «consegnati ad altri grossisti farmaceutici o farmacie per la successiva dispensazione al pubblico, su tutto il territorio della Regione Lombardia».

logo fofi1ilfarmacistaonline.it-La riunione si è svolta ieri a Roma nella sede Fofi e ha visto la partecipazione, oltre che dei rappresentanti dell'Ordine nazionale, di Conasfa, Sinasfa, Fiafant, Federfarma e Assofant.
Si è svolto ieri a Roma, nella sede della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, un incontro con rappresentanti dei farmacisti collaboratori e dei titolari delle farmacie di comunità. Ne dà notizia la Fofi che precisa come all’incontro erano presenti i dottori Silvera Ballerini, presidente della CONASFA, Marco Gambadoro, segretario del SINASFA, Benedetta Mariani, presidente della FIAFANT, Luisanna Pellecchia, presidentesse dell’ASSOFANT e, per la Federfarma, il dottor Giuseppe Palagi. La FOFI era rappresentata dal presidente Andrea Mandelli, dal vicepresidente Luigi D’Ambrosio Lettieri e dal segretario Maurizio Pace.
“Al centro della discussione – si legge nella nota - la formazione continua, il contratto nazionale di lavoro e i temi previdenziali. In questa prima riunione, sulla base del positivo andamento dei lavori, si è deciso di proseguire il confronto”.

logo federfarma

«Nella riunione di stamani, alla quale ha partecipato anche Federfarma, i lavori si sono svolti in maniera proficua e serena e tutti i partecipanti hanno contribuito fattivamente alla ricerca di soluzioni che siano utili allo sviluppo armonico dell'intero settore, in tutte le sue componenti, anche nell'interesse della popolazione. La interlocuzione tra i partecipanti al Tavolo è stata facilitata dal fatto di parlare tutti lo stesso linguaggio, di avere uguale professionalità e la stessa conoscenza dei problemi in quanto tali associazioni rappresentano esclusivamente colleghi farmacisti, titolari di parafarmacia». È il commento del presidente di Federfarma Marco Cossolo riguardo all'incontro del Tavolo Fofi sulle parafarmacie cui hanno partecipato anche i Farmacisti titolari di parafarmacia indipendenti e Unione nazionale farmacisti titolari di sola parafarmacia (Unaftisp).

Poco prima le due sigle avevano emesso un comunicato congiunto nel quale, oltre a sostenere i lavori del Tavolo, prendevano le difese del senatore Sileri, presidente della commissione Sanità, oggetto di «gravi e irricevibili affermazioni apparse sui canali social riferibili ad altri rappresentanti delle parafarmacie». Facile comprendere il riferimento agli altri organismi di rappresentanza del mondo parafarmacie, che a Sileri imputano di cercare una soluzione alla questione senza confrontarsi con tutte le parti in campo. Non solo, ma tali sigle - Fnpi, Mnlf, CulpI, FederFarDis, Lpi - avevano a loro volta emesso, in mattinata, una nota congiunta nella quale ribadivano di considerare il Tavolo Fofi privo di alcuna credibilità, in quanto disertato dalla maggioranza delle rappresentanze di categoria: «Le sigle cofirmatarie della presente desiderano intraprendere o proseguire ogni forma di dialogo politico e istituzionale, ma senza alcuna mediazione da parte dell'Ordine, che non sembra offrire su tali questioni le necessarie garanzie di imparzialità».

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma