• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • Dal lunedì al giovedì 09:15-13:00 / Venerdì 09:30-14:30
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

cartello farmaciafarmacista33.it-A fronte di un riconoscimento da parte delle istituzioni pubbliche che ancora stenta a esserci, la farmacia è molto presente sul territorio ma spesso con modalità "privatistiche". Se, per esempio, nel 41% delle farmacie rispondenti gli spazi interni sono dedicati a prestazioni di altre figure professionali, le modalità di presenza di questi professionisti si basano generalmente su accordi con il singolo. In ogni caso, tra le figure professionali presenti in farmacia ci sono al primo posto i biologi nutrizionisti (59%), seguiti a distanza da audiometristi (25%) e podologi (13%), mentre più sporadica la presenza di infermieri e fisioterapisti (compaiono solo nel 6% dei casi), psicologi (12%), come pure di addetti alla dermocosmesi (3%), osteopati (3%), optometristi (2%) e posturologi (2%).

croce farmacia su muro giallo apr17farmacista33.it-Alle cosiddette Aree Interne del paese, circa tre quinti del territorio e poco meno di un quarto della popolazione, sono state dedicata 72 strategie specifiche, di queste solo il 11 (15%) prevedono un ruolo delle farmacie, declinato per altro in modo disomogeneo (farmacia dei servizi, farmacie del territorio, di farmacie rurali, etc.) e totalmente assente in Abruzzo e Sicilia, Campania, Emilia-Romagna, Piemonte, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Toscana e Marche, Valle d'Aosta e Pr. Autonoma di Trento. Eppure, il 23% delle italiane farmacie opera proprio in queste aree. È quanto emerge da un capitolo specifico del primo Rapporto annuale sulla farmacia realizzato da Cittadinanzattiva e Federfarma con il contributo non condizionato di Teva presentato oggi a Roma che ha monitorato 1.275 farmacie aderenti a Federfarma.
La peculiarità del contesto sociale in operano queste farmacie fa sì che i farmacisti siano "molto più sollecitati a rispondere ai bisogni della popolazione soprattutto anziana".

farmacista bionda telefono e computerfarmacista33.it-L'opposizione parte in quarta contro la fattura elettronica, e mentre il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri presenta un emendamento al decreto fiscale per far slittare di un anno secco l'obbligo posto in capo a tutti i contribuenti da gennaio 2019, un gruppo di deputati Fi tra cui il Presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Andrea Mandelli presenta un'interrogazione al ministero dell'Economia sui rischi di violazione della privacy insiti nel nuovo meccanismo di spedizione online evidenziati dal Garante della Riservatezza e dall'Associazione Nazionale Commercialisti. Il timore è che «i dati nelle fatture trasmesse all'Agenzia delle entrate, riportanti anche informazioni di carattere personale o relative a transazioni commerciali, potrebbero essere oggetto di interesse di terzi, volti a conoscere le scelte degli operatori economici e a profilarne le caratteristiche».

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2018 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma