• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • In sede: Lunedì 15,30-19,30 dal Martedì al Giovedì 09.15-13.15 - Venerdì per urgenze cell. 3398651877
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

Turni farmacie

farmacie di turno

Editoriale

Circolari

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

calcolatrice statistiche bilancio nov17farmacista33.it - Fisco, lo studio Bacigalupo rassicura sui punteggi bassi: nessun automatismo nei controlli. Si intensificano le polemiche sui nuovi indici di affidabilità (Isa) e a non essere convinta in primo luogo sembra essere la stessa categoria dei commercialisti, tanto che l'Ordine nazionale dei commercialisti sta facendo pressing a Governo e Mef per chiedere nuovamente la facoltatività dello strumento per questo periodo di imposta o la sua disapplicazione e sindacati e associazioni di categoria hanno annunciato uno sciopero. Da quanto si apprende dalla stampa, l'accusa è che si tratta di strumenti "inaffidabili", anche quando a fare la prova è il commercialista stesso. Per le farmacie, non cessano le preoccupazioni, anche se dallo Studio Bacigalupo, in un intervento pubblicato su Sedivanews, arriva la rassicurazione relativa ai punteggi bassi: «Nessun automatismo nei controlli, ma solo un maggiore rischio».

cartello farmaciafarmacista33.it - Farmacie rurali, gravi disagi per dilazione nel pagamento delle spettanze. Lo sfogo di una titolare. Una situazione comune a molte delle farmacie diffuse sul territorio italiano, quella dei ritardi nei pagamenti delle spettanze dalle aziende sanitarie, rischia di diventare un fattore dirimente nella crisi delle farmacie rurali che rischiano così di chiudere. Spesso unico presidio sanitario in zone periferiche e scarsamente raggiunte dall'offerta territoriale di servizi, le rurali sono spesso chiamate a fronteggiare ritardi che si protraggono per mesi, addirittura anni, come racconta la titolare di una sussidiata di un paesino dell'Aspromonte in un'intervista raccolta dalla stampa locale.

logo aifa nuovofarmacista33.it - Farmaci retinoidi, l'Agenzia italiana del farmaco modifica alcune delle condizioni di prescrizione in considerazione dell'elevato rischio teratogeno. L'Aifa, dopo aver modificato il regime di fornitura, interviene ora sue alcune condizioni da porre alla prescrizione di Zorias e Neotigason, farmaci retinoidi a base di acitretina, recependo di fatto, quanto Federfarma aveva indicato di fare alle farmacie al momento della spedizione delle relative ricette, in considerazione dell'elevato rischio teratogeno di tali medicinali. Vale a dire: verificare la presenza sulla ricetta della data di certificazione di non gravidanza, nel caso di pazienti donne e di dispensare i farmaci entro 7 giorni dal test, e comunque dalla data di prescrizione per gli uomini, e della durata della terapia non più lunga di 30 giorni. Adottando, quindi, le stesse procedure prudenziali previste per i farmaci a base di isotretinoina.

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma