• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • In sede: Lunedì 15,30-19,30 dal Martedì al Giovedì 09.15-13.15 - Venerdì per urgenze cell. 3398651877
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

Turni farmacie

farmacie di turno

Editoriale

Circolari

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

liebl maximinfarmacista33.it- Sotto i 500, ridotti di oltre il 50%: i farmacisti al Servizio sanitario servono con il contagocce, come da tempo dice la Fofi e le Regioni sembrano averlo capito. Per la prima volta hanno evidenziato un fabbisogno di "laureabili" per l'anno accademico 2018-19 pari a 448 contro i poco più di mille di un anno fa. Da anni la Federazione degli ordini parla di "fabbisogno zero" dato il rischio di pletora e di non trovare posto per i farmacisti che si laureeranno nei prossimi anni. Nella Conferenza Stato-Regioni di ieri sono stati portati all'approvazione i fabbisogni di tutte le lauree sanitarie, a partire da quelle brevi per infermieri, ostetriche, tecnici sanitari di riabilitazione e prevenzione, medici (10.035 unità richieste), odontoiatri (1.299) e professioni sanitarie per il cui ingresso al corso di laurea non è previsto il numero programmato: 360 biologi, 305 chimici, 57 fisici, zero psicologi e 448 farmacisti.

busta pagafarmacista33.it-La stagione turistica è alle porte e, soprattutto in alcuni territori, è motore di una ridistribuzione (e un aumento) della popolazione, con zone, come quelle costiere, che vedono crescere sostanziosamente la presenza di persone e altre, invece, al contrario, sottoposte a uno svuotamento. Un fenomeno di cui le farmacie tengono conto e se, nei mesi estivi, «si può assistere a un picco di occupazione», resta da capire che effetto potrà avere la legge Concorrenza che ha tolto il limite di quattro licenze per ogni società titolare di farmacia, introducendo un tetto del 20% sul territorio regionale. «Di fronte a picchi di lavoro» fa il punto Vincenzo Filardo, avvocato e consulente del Sindacato nazionale dei farmacisti non titolari (Sinasfa), «si possono aprire, sostanzialmente, due possibilità: lo spostamento di personale da una sede all'altra o verso il dispensario, laddove presente, o l'ampliamento dell'organico attraverso il contratto a tempo determinato o la partita iva, a seconda della tipologia di rapporto che si pensa di instaurare. Allo stato attuale, non esistono altre possibilità, anche se non mancano segnalazioni, proprio per coprire questi periodi, di uso del tirocinio, che ricordiamo, secondo l'accordo Stato Regioni del 2017, che ha aggiornato le linee guida, non è attivabile per farmacisti abilitati».

croce farmacia su muro giallo apr17farmacista33.it-Il Tar del Veneto ha dichiarato illegittimo l'acquisto di una farmacia privata, avvenuto nel 2009, da parte di un soggetto pubblico quale è l'Agec, l'azienda comunale che gestisce le farmacie pubbliche veronesi. La sentenza (n. 633/2018) arriva a distanza di 10 anni ma, sottolineano Federfarma Verona e Ordine dei Farmacisti della provincia di Verona che avevano allora fatto ricorso insieme ad altri farmacisti, è importante «ripristinare un principio di legalità violata» ed è questa motivazione che li ha spinti a intervenire rivolgendosi al tribunale amministrativo.

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma