farmacista braccia incrociate sciopero scaffalefarmacista33.it - Occupazione, uno studio dell'Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro indaga misure e strumenti per favorire il ricambio generazionale. Quali misure e strumenti possano realmente contribuire a un miglioramento dell'occupazione, in particolare di quella giovanile, è una domanda su cui l'attenzione è sempre alta ed è recente, in questa direzione, una ricerca dal titolo "Il ricambio generazionale dell'occupazione", condotta dall'Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro e presentata ad agosto, che si è posta l'obiettivo di indagare, tra gli altri aspetti, quanto possano incidere politiche di pensionamento anticipato e in quali campi si riesca a generare una maggiore "sostituibilità" tra pensionati e giovani, senza che si produca, come sembra accadere in alcuni casi, una perdita di posti di lavoro.
Tra i vari elementi che emergono, c'è anche l'idea che i pensionamenti anticipati possono generare una maggiore sostituibilità nei settori a minore professionalizzazione, e in primo luogo nei servizi, mentre laddove c'è una più alta qualificazione del lavoro questo passaggio è più difficile.

scontrinifarmacista33.it - Ci sono criticità con i nuovi registratori telematici per la memorizzazione e la trasmissione dei corrispettivi: ci sono errori nei dati inviati all'Agenzia. Continuano le segnalazioni di criticità relative all'obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri, partito il primo luglio per chi ha un volume d'affari superiore ai 400mila euro. «Se per chi non ha ancora un registratore telematico (RT) le modalità alternative di invio dei dati messe a disposizione dall'Agenzia delle Entrate non stanno dando particolari problemi» fa il punto di Stefano De Carli, commercialista dello Studio Luce di Modena, «criticità ci sono per le farmacie che hanno già il registratore telematico, che, in molti casi, in relazione al regime di ventilazione, trasmette dati non corretti, con il rischio di sanzioni».

busta pagafarmacista33.it - Sul riscatto di periodi non coperti da contributi pensionistici ci sono nuove indicazioni da Inps che fissano paletti e regole anche per i datori di lavoro. Riscattare periodi non coperti da contributi pensionistici, quali per esempio i periodi senza lavoro, è una possibilità su cui è intervenuta la normativa di inizio anno - con la quale è stata introdotta pensione quota 100 e reddito di cittadinanza - e su cui in molti si stanno interrogando. Proprio sul tema, sono arrivate nuove indicazioni da Inps, in una circolare di fine luglio, che sono andate a definire ulteriormente la materia, fissando in maniera più chiara paletti e regole, anche per i datori di lavoro che intendano procedere al riscatto dei periodi senza contributi per i propri dipendenti.