• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • In sede: Lunedì e Mercoledì 09.30-13.30 - Cellulare: 09.30-13.30 gli altri giorni (sabato escluso) n° 339.8651877
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

Turni farmacie

farmacie di turno

Editoriale

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

farmacista consegna pillole bianchefarmacista33.it-Oltre 420.000 le confezioni di farmaci da banco raccolte, con un incremento del 10% rispetto alla precedente edizione, dai 20.000 volontari nelle 4.488 farmacie aderenti all'iniziativa indetta dal Banco Farmaceutico. Circa 15.000 i farmacisti che hanno contribuito al successo della Giornata di Raccolta del Farmaco, oltre 668.000 gli euro raccolti come donazione da parte dei titolari: proventi questi, che andranno a beneficio delle 539.000 persone povere delle quali si occupano i 1.818 centri assistenziali associati con il Banco Farmaceutico. Il fabbisogno, stimato dagli enti per 1.040.388 farmaci, è stato coperto per il 40% grazie ai medicinali raccolti in questa edizione.
Dal comunicato diffuso dalla nota dell'ente promotore emerge un incremento nei numeri della partecipazione e dei medicinali raccolti: 4.488 farmacie partecipanti a fronte delle 4.175 del 2018 (+7,5%); 420.000 le confezioni raccolte rispetto alle 376.692 dello scorso anno (+10,2%); 20.000 i volontari, 2.000 in più rispetto alla passata edizione; gli enti assistenziali convenzionati sono passati da 1.768 a 1.818 (+2,9%).

front3720622ilfarmacistaonline.it-E’ uno studio che potrebbe avere implicazioni importantissime non solo in clinica, dove potrebbe consentire di diagnosticare l’Alzheimer anche 16 anni prima della comparsa dei disturbi cognitivi, ma anche nel campo della ricerca di terapie innovative per questa forma di demenza, che avrà un impatto epidemiologico sempre maggiore negli anni a venire. Il test per il dosaggio delle catene leggere del neurofilamento (NfL) è già disponibile, ma deve essere validato da ulteriori ricerche.
Un esame del sangue potrebbe rivelare la presenza di un danno cerebrale molto precoce nei soggetti destinati a sviluppare demenza di Alzheimer. Lo suggerisce uno studio condotto a quattro mani dalla Washington University School of Medicine di St. Louis (Usa) e dal Centro tedesco di Malattie Neurodegenerative di Tübingen (Germania).

I risultati di questa ricerca, pubblicati su Nature Medicine, suggeriscono tra l’altro che questo esame potrebbe essere utilizzato anche in altre patologie neurologiche, quali sclerosi multipla, trauma cranico, ictus.

urea cristalli mucchiettofarmacista33.it-L'urea è utilizzata per le sue proprietà idratanti dovute alla capacità di trattenere l'acqua e per l'effetto di rimozione delle cellule morte generato sulla cute.L'urea (o carbamide) è la sostanza tramite la quale vengono eliminati dall'organismo i prodotti azotati del metabolismo. Fu scoperta da Hilaire Rouelle nel 1773 nell'urina umana. Fu il primo composto organico a essere sintetizzato artificialmente (nel 1828 da Friedrich Wöhler), impiegando esclusivamente reagenti inorganici.

La presenza fisiologica di urea nel sangue della specie umana e del cane va da circa 18 a 40 mg/dl ed è nota come azotemia. L'urea è utilizzata per le sue proprietà idratanti dovute alla capacità di trattenere l'acqua e per l'effetto di rimozione delle cellule morte generato sulla cute.
Dal punto di vista chimico, è una polvere molto solubile in acqua (1:1,5) e solubile in alcool (1:12), che con il tempo sviluppa un lieve odore ammoniacale.
La carbamide, in condizioni di umidità o in soluzione acquosa, viene lentamente idrolizzata a anidride carbonica e ammoniaca. Il calore, gli acidi, gli alcali incrementano l'idrolisi. In terapia, l'urea può essere utilizzata o per via sistemica come diuretico osmotico o, più frequentemente, in campo dermatologico, come cheratolitico. Applicazioni topiche di crema contenente carbamide possono causare irritazioni cutanee.

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma