• Via De Gasperi 22, 60125 Ancona
  • Dal lunedì al giovedì 09:15-13:00 / Venerdì 09:30-14:30
Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona

omeopatia tubi e zuccherinifarmacista33.it-Il Commissario Europeo alla Sanità ha respinto la richiesta del Governo spagnolo di modificare la Direttiva che stabilisce che il medicinale omeopatico è un farmaco per legge. Lo segnala in una nota Omeoimprese, l'associazione che rappresenta le aziende che in Italia producono e distribuiscono farmaci omeopatici. La richiesta, lo si ricorda, risale alla fine dell'estate quando, in occasione dell'incontro a Vienna dei ministri Ue della Sanità, il governo spagnolo aveva invitato l'Unione europea ad abrogare le norme che riconoscono lo status di medicinale ai preparati omeopatici. Ma già in precedenza, in Spagna c'erano state altre iniziative che chiedevano, per esempio, di spostare gli omeopatici dalla farmacia in un percorso "parasanitario".

farmacista con antibiotici blisterfarmacista33.it-Nella revisione del prontuario prevista dal documento sulla nuova governance farmaceutica presentato ieri al ministro della Salute, potrà trovare spazio anche la personalizzazione delle dosi di farmaco, in nome dell'appropriatezza e della lotta agli sprechi. «È assurdo che ci siano preparazioni che non permettano di utilizzare in modo adeguato i farmaci e che, per esempio, se si devono utilizzare 12 compresse di un antibiotico, troviamo solo confezioni da 10 e quindi dobbiamo acquistarne due», ha detto a Farmacista33 il farmacologo Silvio Garattini, membro del gruppo di lavoro che ha scritto quelle linee guida, a margine dell'evento.

Il primo punto del Documento in materia di Governance farmaceutica, dice che "la revisione del Prontuario è un'attività ordinaria e continuativa di Aifa, che può riguardare l'intero prontuario o essere effettuata per gruppi terapeutici", e alla presentazione anche il Direttore Generale dell'Aifa Luca Li Bassi ha ribadito l'importanza di farla diventare un'attività di routine. "È necessario - si legge ancora - che Aifa verifichi periodicamente l'elenco dei medicinali inclusi nel Pht, sia con riferimento ai medicinali che sono consolidati nella pratica clinica, sia al fine di integrare il Pht con ulteriori categorie di farmaci che richiedono un controllo ricorrente del paziente [...] rafforzando peraltro la possibilità di erogazione in distribuzione diretta o per conto, a seconda del modello organizzativo adottato dalle Regioni, congiuntamente a modalità più competitive di approvvigionamento dei farmaci stessi".

farmacisti in duefarmacista33,it-Apprezzamento e condivisione da parte della categoria dei farmacisti per le parole del ministro Grillo all'indomani dell'eliminazione dal testo del ddl Bilancio dell'emendamento che richiedeva alle società titolari di farmacia che il 51% del capitale di gestione fosse rappresentato da farmacisti iscritti all'Albo professionale. A esprimerlo sono le rappresentanze della professione e dei titolari. Il Comitato centrale della Federazione degli Ordini dei Farmacisti (Fofi) ha sottolineato come in una fase critica come quella attuale del Servizio sanitario nazionale, diventi "cruciale mettere al servizio dei cittadini un sistema sanitario territoriale efficiente, nel quale le farmacie di comunità possano garantire sempre di più universalità ed equità di accesso, qualità delle cure e buon governo della spesa". Ha anche ricordato che la rete assistenziale rappresentata dalle farmacie, "oggi risente di una situazione economica negativa, che ha già causato la chiusura di molte farmacie e mette a rischio la sua capillare presenza sul territorio" e che, con riferimento alla legge 124, ci sono i presupposti per "aprire la strada alla creazione di oligopoli, con una forte prevalenza degli obiettivi di profitto e di mercato e con conseguenze negative per la qualità del servizio reso alla popolazione". In questo scenario l'emendamento che prevede la maggioranza della componente professionale all'interno delle società che possiedono farmacie può rappresentare un importante correttivo per salvaguardare e potenziare la capillare rete delle farmacie di comunità, integrata nel Ssn e coerente con la sua mission".

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Ancona 2007-2018 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma